Translate

martedì 29 maggio 2018

Ogni giorno un petalo....!!!!

Di Maio:

Oggi faccio l' impeachment?

Domani non faccio l' impeachment?

Domani l'altro faccio l' impeachment?

e quello di là ancora...non lo faccio.

io sono il capo dei 5 stelle....così dicono.....


venerdì 23 marzo 2018

Di Maio è strabico: vede da una parte sola!!!


  

Di Maio ha dichiarato che non voteranno Romani perché è inquisito e condannato, con sentenza non ancora definiva per peculato sull’uso improprio di un cellulare di servizio.

Di Maio non vede che il “Garante” e il Fondatore dei Cinque Stelle e da cui prende ordini, Beppe Grillo è un pluricondannato in via definitiva per il reato di omicidio colposo di tre persone, più altre condanne per abuso edilizio (costruzione di due piscine in una sua villa sul golfo di Portofino), diffamazione, istigazione a delinquere, con ancora qualche processo aperto.

Di Maio ma quando ti fai la barba non la vedi che faccia tosta hai…… 




martedì 6 marzo 2018

Il Governo Gentiloni ha sconfitto Mafia, 'Ndrangheta e Corona Unita



Quando circa vent’anni fa Berlusconi vinse a sorpresa le elezioni, eleggendo come Forza Italia, tutti i senatori e in deputati disponibili in Sicilia, fu subito accusato di aver ricevuto aiuto dalla Mafia.
Alcuni Procuratori aprirono inchieste, grande baccano sulla stampa nazionale.
Oggi i Grillini hanno sbancato elettoralmente non solo tutta la Sicilia, ma gran parte della Campania, Calabria, Puglia, Lucania, con inusuali percentuali bulgare, ma nessuno si allerta o si preoccupa, come allora fu per Berlusconi.
Se ne deduce che la Mafia e le altre organizzazioni di stampo mafioso sul territorio non sono più attive, sono state sgominate dall’attuale uscente Governo Gentiloni: Alleluia! Alleluia! (significato Cristiano di massimo ringraziamento, gioia e trionfo)
E’ doveroso riportare però una voce dal sen fuggita proveniente dalla stalle asinine, solo una voce, senza alcuna reale conferma: I Grillini hanno promesso il reddito di cittadinanza a tutti i disoccupati e la Mafia starebbe pensando ad un “pizzo” generalizzato a tutti i fruitori, non più solo a chi ha attività commerciali ed economiche. Un investimento a 360°, programmato e in larga scala, per massimizzare grandi profitti.




venerdì 16 febbraio 2018

I 5Stelle alla caccia della “talpa”…se invece fosse un “grillo” ?



Il dramma, nella "soap opera", dei 5stelle è di non riuscire a capire chi stai divulgando dall’interno del movimento i dati dello scandalo che nessuno dall’esterno poteva sapere. 
Solo chi sia dentro i segreti della Casaleggio Associati, può aver saputo e diffuso le notizie dei falsi versamenti, dei rimborsi gonfiati, delle defezioni in atto, di candidati che saranno ugualmente eletti e che finiranno con l’andare con il vincitore delle elezioni, risolvendo il problema della maggioranza del futuro governo.
L’angoscia anzi il terrore che paralizza di Maio e Casaleggio è che dietro a queste divulgazioni di segreti velenosi non ci sia una “talpa” ma bensì un “grillo”
L’annuncio del comico di lasciare il suo impegno diretto poco prima delle elezioni e non dopo, come buon senso avrebbe voluto, il distaccare il suo sito “beppegrillo.it”, da cui è nato e cresciuto il movimento, da quello nuovo e ora ufficiale, ha lasciato tutti basiti. 
Si aggiunge un fatto molto curioso: la ditta Casaleggio è specializzata, fra l’altro, nella realizzazione di Siti e Blog. Quello nuovo di Grillo è stato realizzato dalla ditta l’Happy Grafic, una ditta concorrente della Casaleggio......
A testimoniare non solo una presa di distanza, ma anche il sospetto che non si volesse che Casaleggio conoscesse modalità di accesso e segreti del nuovo sito di Beppe.
Appare un Beppe Grillo “irritato” per il modo con cui il giovane Casaleggio e il suo solidale Di Maio, si sono appropriati del suo movimento, forse anche preoccupato di essere accomunato, nel caso di vittoria, in una futura apocalittica gestione di un fantasioso governo 5stelle, da preferire la sconfitta elettorale del movimento come male minore, per poi riprenderlo in mano direttamente.
Nulla è certo, ma ogni sospetto, ogni illazione è aperta……ma, come dice il saggio, due indizi fanno una prova…….

L’Asinone x francesco colucci




martedì 13 febbraio 2018

5Stelle: Truffa elettorale, Truffa politica, Incapacità gestionale

In queste tre parole si racchiude la squallida vicenda dei 5Stelle sui falsi rimborsi.

Truffa Elettorale: perché sulla loro decisione di dare parte dello stipendio, che i parlamentari di altre forze politiche destinano alle casse vuote dei propri Partiti, ad un fondo destinato alle micro-imprese, è stata fondata tutta le differenza “morale” fra i 5Stelle i gli altri partiti.
Questo scelta dichiarata fondamentale dallo studente Di Maio, non solo è vera solo in parte, ma i mancati versamenti non sono stati una dimenticanza ma sono stati “mascherati” con un marchingegno truffaldino da più parlamentari e non “peones” qualsiasi, ma parlamentari autorevoli del Movimento.

Truffa Politica: perché i parlamentari che hanno truffato sono dirigenti autorevoli, fra cui anche un ex Capogruppo Parlamentare, per cui pagavano gli sprovveduti della periferia mentre i capoccia vantavano i successi dell’iniziativa, pagata dagli altri.

Incapacità Gestionale: per essere caritatevoli definiamo così il fatto che nessuno si è accorto della truffa e soprattutto che mancavano un sacco di soldi, si parla ormai di quasi due milioni, dal conto. 
I  5Stelle non sanno amministrare neppure un conto gestito da loro e vorrebbero gestire il Bilancio dell’Italia.
Ad esser cattivi si potrebbe anche pensare male, perché la truffa è di parlamentari autorevoli amici di Casaleggio e Di Maio.


Nessuno di noi si era capacitato come mai Grillo avesse voluto prendere le distanze dal movimento 5stelle, proprio in campagna elettorale, quando avrebbe potuto farlo benissimo fra un paio di mesi, dopo la vittoria che Di Maio e solo lui, vede all’orizzonte.

Adesso cominciamo a capire……