Translate

lunedì 9 gennaio 2017

Macchiavelli??...."marrangiccchio"...!!!

Si tende a liquidare l'immensa opera  "De Principatibus" di Niccolò Macchiavelli con la frase "Il Fine giustifica i mezzi"
Gli studiosi rifiutano da sempre questa semplicistica etichettatura dell'opera del Macchiavelli, che i più dicono fu coniata dai "Gesuiti" per denigrarlo e metterlo in cattiva luce.
Quindi i Gesuiti e non Macchiavelli sono i precursori di quella piccolissima parte del giornalismo lucchese che cerca di affermare con ogni mezzo, un proprio fine politico, nelle prossime elezioni a Lucca: Uno scontro a due, Tambellini-Santini, fuori tutti gli altri.
Non importata se Tambellini rappresenta una piccola parte della Sinistra e Santini, quasi nulla della destra, l'importante è far apparire la "loro realta" come quella vera, illuminandola "mediaticamente" ignorando quella vera nella realtà Lucchese.
Allora leggiamo da giornalisti etichettati di destra estrema l'esaltazione delle virtù di Tambellini e una critica feroce, serrata e ingiusta verso tutti colori che a lui a sinistra si vogliano contrapporre siano essi Baccelli o Garzella.
Leggiamo pressioni velate e no sul centro-destra per imporre una "immediata" scelta del candidato "unitario" da parte delle tre sigle partitiche, FI, Fratelli e Lega, "commissariate" tutte e tre da Non lucchesi, giustamente prudenti di trovarsi un candidatura prematura, divisiva del CD e bruciata dai movimenti civici.
Ecco apparire allora l'accorato appello del Ex presidente di "Agenda", Francesconi che proprio per un prematuro e inopportuno sostegno a Santini, ha distrutto l'ottimo lavoro di tre anni di "Agenda", che si è divisa in due gruppi: Lui solo nel primo e tutti gli altri nel secondo. Una solitudine politica la sua che rende ameno il suo appello per l'unità del CD e la sua decisione di fare un lista civica a suo sostegno.
Nel CS l'insoddisfazione palese per l'operato di un Sindaco inefficiente può essere risolta solo con le Primarie e se Tambellini preferirà spaccare il PD pur di correre senza avere giudizi di merito, avremo più candidature: Tambellini, Baccelli, Garzella e una candidatura probabile nella Sinistra estrema. Nel centro-destra avremo "Il Messia", Santini, forse sostenuto da tre "commissari non lucchesi" dei partiti tradizionali e da un solitario Francesconi, avremo poi il Candidato di Libera Lucca e dei movimenti civici che lavorano da anni sul territorio a cominciare dalla maggior parte di "Agenda". Poi vi sarà la candidatura di Barsanti per Casapound e se arriva a Grillo a decidere, da dittatore come sempre, una candidatura Grillina.
Macchiavelli??? "marrangicchio" era una battutaccia di quando eravamo a scuola tanti anni fa, tornata di moda oggi, per indicare quella piccolissima parte del giornalismo lucchese impegnata nel rappresentare la loro Realtà Virtuale su Lucca. 

Nessun commento:

Posta un commento