Translate

giovedì 5 gennaio 2017

Il Balletto delle Candidatute: Vengo anch'io...no..tu no....

Nonostante vi siano ancora tempi lunghi per votare a Lucca, alcuni aspiranti candidati stanno cercando di bruciare i tempi o meglio di bruciare.... le altre candidature concorrenti.
I più solleciti sono stati Marco Chiari, un volto nuovo e Nannipieri, un pisano che imperversa con proposte strampalate, per non smentire la sua origine.
Anche Remo Santini, dopo mesi di percorso "talpicida" è venuto alla scoperto per chiedere con urgenza sostegni da tutte le forze di centro-destra e non solo, che invece prendono tempo per raccogliere altre proposte della società civile. Tempo che Santini non ha perché forse si è accorto che la sua posizione di aspirante candidato stride sempre di più con quella di caporedattore della Nazione di Lucca.
Altalenante invece Andrea Tagliasacchi di cui si parla con insistenza per un conferenza stampa vicinissima per il lancio della sua candidatura, salvo poi smentire il tutto e forse trattare con Tambellini posizioni interlocutorie per il prossimo turno.
Nel PD dovremo aspettare fino al 16 gennaio giorno in cui scade la ricerca delle firme per le Primarie. Quel giorno sapremo se il Sindaco Tambellini sarà il candidato oppure prenderanno il via le Primarie che allungheranno i tempi del candidato PD, fino a marzo.
La trattativa fra ex vergine Tambellini e il Colle è serrata: assessori, consiglieri, attaccapanni, seggiole e seggioloni, con l'intento di mettere la mordacchia al Sindaco limitandone le scelte scellerate.
Matteo Garzella invece ci sarà: ha lanciato più volte la sua candidatura.
Come ha già fatto Casa Pound con Fabio Barsanti.
Libera Lucca di Marcello Pera ha deciso di dedicare le prossime settimane al Programma e all'organizzazione del movimento e della lista civica e inizierà a parlare del nome del Candidato Sindaco solo dopo che il PD avrà fatto le sue scelte.
Ha peraltro già definito e pubblicato i criteri che saranno alla base della Candidatura di LiberaLucca: un giovane massimo cinquantenne, con due salti di generazione, con un lavoro nella società civile, un impegno nella vita della città e nel sociale.
Molte le candidature già individuate e altre ne verranno, che saranno vagliate a febbraio e confrontate con movimenti e partiti nel centro-destra.
Ora impegno massimo è nell'approvazione del Programma e nell'organizzazione.




Nessun commento:

Posta un commento