Translate

domenica 18 dicembre 2016

Il Sindaco Tambellini. l'Ipocrisia e il Marchese del Grillo

Ipocrisia: (dal Vocabolario Treccani) 
Simulazione di virtù, di devozione religiosa, e in genere di buoni sentimenti, di buone qualità e disposizioni, per guadagnarsi la simpatia o i favori di una o più persone, ingannandole.

Moralità e Coerenza:
Il Sindaco Tambellini, per quanto riguarda gli altri, ha rivendicato in ogni sua parola e in ogni azione, un Moralismo esasperato, il massimo Rigore, il rispetto esacerbato delle Regole. 
I Moralisti in genere sono inflessibili con tutti...ma con se stessi....quasi mai.
Tambellini non fa eccezione alla regola: Intransigente sempre... ma "adattabile" quando la cosa riguarda Lui.
Candidatura a Sindaco: Tambellini ha chiesto di essere confermato senza Primarie, frustando le legittime aspirazioni di altri eventuali candidati, in violazione alla Statuto del suo Partito, che da decenni lo elegge in Comune, Consigliere Comunale prima e Sindaco poi.
Lo Statuto del PD all'articolo 18 prescrive e disciplina le Primarie anche con un Sindaco PD uscente:  ".......Nel caso di primarie di partito, qualora il Sindaco, il Presidente di Provincia o di Regione uscenti, al termine del primo mandato, avanzino nuovamente la loro candidatura, possono essere presentate eventuali candidature alternative se ricevono il sostegno del trenta per cento dei componenti della Assemblea del relativo livello territoriale, ovvero di un numero di sottoscrizioni pari almeno al quindici per cento degli iscritti nel relativo ambito territoriale...."
Il rispetto delle regole Tambellini lo chiede sempre...ma solo agli altri...quando riguardano Lui.....diventa il Marchese del Grillo "....io sono io....voi siete un cazzo...."

Moralità e Trasparenza
Tambellini ha costruito la sua elezione a Sindaco cavalcando, al limite dell'odioso e del persecutorio, una indagine penale della Procura contro il Sindaco uscente Favilla, che si ripresentava alla elezioni.
Durante l'indagine, che casualmente si svolgeva a pochi mesi dal voto, il nostro moralista Tambellini ha strillato come un aquila nei corridoi della Procura, indetto conferenze stampa, si è eretto a Giustiziere alato, ha puntato il suo dito colpevolista.....per cavalcare l'onda giustizialista. 
Trascurabile, per lui, il fatto che dopo le elezioni, Favilla sia stato pienamente assolto dalla Magistratura Giudicante con sentenze definitive....
Tambellini con la sua spietata campagna sulla Moralità e sulla Trasparenza degli amministratori pubblici, in un momento così perturbato nella vita del Comune, è riuscito a farsi eleggere Sindaco, con una minoranza di voti su gli aventi diritto, che hanno disertato le urne, schifati.
Per la Vichiana teoria "dei corsi e dei ricorsi storici" oggi, a pochi mesi da nuove elezioni, il reportage di un Direttore di un Giornale on-line, racconta una brutta storia su un importante Assessore della sua Giunta. Accuse pubbliche, precise, particolareggiate, con fatti, nomi, foto e delibere. che gettano anche un ombra sul nuovo Piano Strutturale da poco presentato dallo stesso Assessore: Piano che apre alla possibile edificazione di importanti aree a verde della città.
Al di là dei contenuti e delle verità che non competano all'Asinone, il fatto grave è che sono state indicate pubblicamente presunte gravi irregolarità sulla correttezza di atti amministrativi di un Assessore della sua Giunta, in un silenzio assordante.
Tambellini che dice?? Il Moralista (con gli altri) il Campione della Trasparenza (altrui) non profferisce verbo e sta "coperto" come un talpone in galleria.
Dove è il Tambellini che urlava chiarezza e trasparenza a Favilla?
Non una parola, non un "...mi informerò..." oppure un legittimo: "...è solo spazzatura..."
Un silenzio che assume veste di omertà......
ma si sa che Lui è il Marchese del Grillo: "....io sono io....voi siete un cazzo...."

L'Asinone ricorda il Vangelo secondo Matteo:
"...Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che siete simili a sepolcri imbiancati, belli di fuori, ma pieni dentro di ossa di morti e di ogni sporcizia!..."

ma per essere alla moda anche una frase di Maometto, che sugli Ipocriti concorda.
"....Anche l'ipocrita ha tre segni di riconoscimento:
quando parla...mente
quando promette,...manca la promessa data
quando ci si fida di lui,....tradisce.










Nessun commento:

Posta un commento