Translate

venerdì 29 maggio 2015

Renzi, Rossi e Tambellini: in campagna elettorale ogni bugia vale

Renzi, Rossi e Tambellini, perfetti per stare in un Blog di Satira e Cazzate, come questo dell'Asinone. Ecco il perchè:

Il Presidente Renzi, anche Segretario Nazionale del PD ha dichiarato in più interviste:
"Con grande chiarezza dico che il Pd nelle sue liste per le Regionali non ha alcun impresentabile".
Che faccia tosta, il Candidato Presidente della Campania, De Luca, già condannato dalla Magistratura e quindi ineleggibile alla Presidenza, è stato pubblicamente sostenuto dal Presidente Renzi anche pochi giorni fa ed è stato inserito nella lista DEGLI IMPRESENTABILI DALLA COMMISSIONE ANTIMAFIA DEL PARLAMENTO ITALIANO. Inoltre una buona parte dei candidati impresentabili sono nelle liste di Campania e Puglia, di partiti e di liste civiche che appoggiano i due candidati del PD alla presidenza. Gli impresentabili non sono nelle liste PD, ma sono nelle liste che sostengono la lista PD e che con i voti che raccoglieranno faranno eleggere Presidenti del PD. Ragliamo felici al novello dottor sottile....Ma che faccia tosta!!! 

In Toscana il Presidente Rossi ricandidato è indagato per falso ideologico nell'inchiesta sull'ASL di Massa. Per essere chiari riporto in che cosa consiste il falso ideologico previsto dal Codice Penale: 
Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale: L'art. 479, punisce il pubblico ufficiale che, nell'esercizio delle sue funzioni, attesta in un atto pubblico fatti non veritieri. L'art. 480 punisce invece il pubblico ufficiale che commetta la falsificazione ideologica in certificati o in autorizzazioni amministrative. 
   
Il Sindaco Tambellini in occasione della visita elettorale del Presidente Rossi ha, fra altro, dichiarato:
".......Conosco Enrico Rossi da tempo e posso affermare senza dubbio che si è sempre contraddistinto per affidabilità e vicinanza al nostro territorio - sottolinea Tambellini - . La Regione in questi anni è sempre stato un interlocutore importante, di alto profilo istituzionale. Abbiamo collaborato per il bene della città su molti temi tra cui i lavori per la riqualificazione delle Mura Urbane, il trasporto pubblico, il raddoppio della linea ferroviaria Lucca – Pistoia, il nuovo ponte sul Serchio, l'asse viario nord-sud e il collegamento con l'ospedale S.Luca".
Mai un Presidente di Regione è intervenuto così pesantemente in negativo sul nostro territorio. 
Ha imposto contro tutti e tutto un nuovo ospedale che aveva l'unico compito di ridurlo nei servizi e nei posti letto, per asservirlo all'Ospedale Pisano....e soprattutto fare quattro ricchi appalti, con un sistema che non ha ancora fatto emergere tutte le "migliorie" date al Costruttore, già iniziate ad comparire con i parcheggi.
Ma il novello Uguccione ha imperversato su Lucca su ogni cosa approfittando della impalpabilità di questa Giunta Comunale. Ha distrutto il turismo e a seguire lo farà con le Promos, con le Camere di Commercio,  il Clap e così via, distruggendo la nostra lucchesità. Un Pisano doc.
Ma la bellezza finale è la presentazione al popolo e alla stampa, ieri, nella campagna elettorale dove domenica si gioca la sua rielezione, i lavori per il raddoppio ferroviario Lucca-Pistoia, lavori che inizieranno nel 2017 (??) ovvero fra due anni, quando passate le elezioni ci diranno che non ci sono più soldi e avranno, more solito gabbato, lo Santo....ovvero l'elettore che voterà per Rossi...... Ragli alla luna.....infiniti....... 

Chiudiamo con una foto, che non vuole essere certo razzista, ma che vuole stigmatizzare quelli che speculano all'incontrario e offendono i sentimenti di giustizia e sicurezza che molti italiani hanno e che avvertono il pericolo di un rilassamento sul tema della sicurezza nelle loro case, legato ad un buonismo di maniera di certi personaggi di sinistra che  esagerando al contrario diventano degli estremisti dell'antirazzismo ideologico.
Ecco per l'Asinone come potrebbe essere la foto della prossima Giunta Regionale Toscana se vincerà Rossi.



 

Nessun commento:

Posta un commento